10 passi per farsi trovare nei motori di ricerca

Motori di ricerca – 10 passi per farsi trovare

Nessun Commento

MOTORI DI RICERCA

Molte aziende hanno dei siti bellissimi, ma non ben indicizzati nei motori di ricerca, i contenuti di un sito e la struttura dello stesso sono i fattori dominanti per il successo del vostro business. Se questi fattori non vengono curati adeguatamente si avrà un effetto pressoché disastroso e una conseguenziale perdita di quote di mercato a vantaggio della concorrenza.

Mi spiego meglio:
Facciamo un esperimento. Andiamo su Google e digitiamo il nome della vostra azienda. Siete presenti nella primi posti dei del motore di ricerca? Bene, cosa succede ora se digitiamo una piccola frase che descriva il vostro lavoro? Siete ancora presenti in prima pagina tra i risultati rilevanti?
Sì rilevanti, ovvero di maggiore importanza, perchè se non si è li in prima pagina possiamo avere il sito più bello del mondo ma saremo come un oasi nel deserto.

Per qualunque azienda il giusto posizionamento nei principali motori di ricerca, Google, Yahoo e Bing, è fondamentale. Sperando che digitando il vostro nome siate apparsi nella prima posizione o perlomeno nella prima pagina di google per un vostro cliente sarà semplice trovarvi, ma perchè limitarci? Perchè dopo un duro lavoro e tanti soldi spesi non facciamo un passo in più? Se vendo articoli di cancelleria o forniture per ufficio credo che sia più importante essere trovati digitando su Google “forniture per ufficio” o “articoli di cancelleria” che digitando Mario Rossi & figli.

Dobbiamo avere il controllo completo su dove il nostro sito sia presente nei motori di ricerca e come sia stato indicizzato. Per migliorare il posizionamento nei motori di ricerca dobbiamo attivare il search engine optimization in breve il SEO (ottimizzazione dei motori di ricerca). Anche se troppo spesso questo questo esercizio viene descritto come una formula magica o un arte mistica, non c’è niente di più semplice.
Il tempo e le competenze di html e di strategy sono la base del vostro successo.

In questo articolo andrò a spiegare i 10 piccoli passi da compiere per far salire il vostro sito nei primi posti dei motori di ricerca, il tempo è la chiave di tutto, tanti piccoli passi fanno fare arrivare lontano.

  1. Pubblicare informazioni di alta qualità.

  2. Pubblicare informazioni rilevanti ovvero di qualità sono un ottima strategia, perchè non faranno altro che attirare una grossa quantità di pubblico su vostro sito, più informazioni riusciremo a dare, più pubblico avrà interesse a leggere il vostro sito, l’interesse crea le condivisioni, non siamo avari di parole e soprattutto dobbiamo essere sempre pronti a rispondere a tutte le domande che dal web ci vengono proposte.

  3. Aiutiamo il motore di ricerca a trovarci

  4. I motori di ricerca leggono il vostro sito e danno un peso alle vostre informazioni, per far questo usano dei software chiamati SPIDER o ROBOT. Questi software, gli spider ovvero i ragni fanno la scansione “crawl” di tutte le pagine del vostro sito creando un indice della struttura, registrando tutti i testi e tenendo in evidenza tutte le parole che sono state evidenziate.
    Il primo passo è assicurarsi di essere presenti nel motore di ricerca quindi andiamo su google e digitiamo site:www.primosugoogle.com e naturalmente premiamo invio.
    Con questo semplice tips google mostra tutte le pagine che ha indicizzato del vostro sito.
    Se questa ricerca non porta nessun risultato significa che il vostro sito non è stato ancora segnalato a google, per ovviare al problema andiamo sulla pagina ufficiale di google per aggiungere un nuovo sito digitiamo url completo del nostro sito es: “www.primosugoogle.com” un piccolo commento es: “SEO: ottimizzazione nei motori di ricerca” se richiesto digitiamo anche il captcha ed il gioco è fatto dobbiamo solo attendere che gli spider di google ci vengano a trovare. Da qui inizia il vostro vero viaggio.
    Di vitale importanza è anche essere indicizzati su Bing / Yahoo, per far questo dobbiamo andare sulla pagina specifica per l’indicizzazione e procedere con i passi precedentemente descritti.

    Altro modo per essere indicizzati nei motori di ricerca automaticamente è far si che altri siti facciamo un link alla nostra pagina. Strategicamente sarebbe molto importante essere inseriti nelle directory di settore, magari anche nel DMOZ ma non è semplice, bisognerebbe controllare quali siano i blogger del nostro settore cercare di prendere contatto con loro evidenziando i nostri punti di forza.

    Ci sono servizi a pagamento che dicono di fare magie, il mio parere è che non valgono neanche un centesimo sia del tempo che dei soldi che gli lasciate.

  5. Invitiamo gli altri a fare link al nostro sito

  6. I link al nostro sito per ovvi motivi sono un fattore determinante a far si che il nostro sito sia ben considerato dai motori di ricerca, se notate questo suggerimento è stato inserire al punto “3” e come nei comandamenti i primi tre punti sono quelli fondamentali.
    Due o tre link aiutano i motori ad indicizzarci meglio, molti link dicono a google ed affini che siamo importanti, che siamo un centro di informazioni per gli utenti. Ergo più link abbiamo più saremo presi in considerazione da google.
    Se vogliamo verificare se ci sono link che puntano al nostro sito dobbiamo andare su google digitare “link: primosugoogle.com” e premere invio. Sicuramente non sarà una lista completa, ma è un ottimo punto di partenza per capire quanto siamo importanti per google.
    Ora la domanda chiave è: come si fa a convincere qualcuno a linkarci?
    Per la verità non è un operazione semplice, ma neanche impossibile come accennavo in precedenza bisogna prendere contatti con i blogger del settore, chiedere aiuto ad amici e magari proporre uno scambio di link creando la classica pagina siti amici, qui trovate un esempio www.segreti.it.
    A mio avviso ritorniamo sempre al punto numero uno bisogna scrivere degli articoli di qualità più l’articolo è valido più la pagina avrà possibilità di essere linkata o condivisa autonomamente e quindi arrivare nelle posizioni su google.

  7. Ricerca ed individuazione delle parole chiavi rilevanti

  8. Fino ad ora abbiamo parlato di come far trovare il nostro sito nei motori di ricerca, quello era solo il primo passo, è improbabile che un utente faccia una ricerca cercando “Mario Rossi S.r.l.” se sta cercando un tappeto o un vestito, sarà più propenso a scrivere il settore di riferimento Es: “capi di abbigliamento” o andare nello specifico, es: “giacconi invernali” o digitando la marca: es: “giacca moncler” o un codice prodotto es: “MC1234567”.
    L’identificazione delle parole chiavi che gli utenti tendono ad utilizzare nei motori di ricerca e per le quali vogliamo farci trovare è un passo fondamentale per iniziare la nostra ottimizzazione. Ogni singola pagina del vostro sito deve essere curata per far si che venga riconosciuta come rilevante / importante dai motori di ricerca.
    Le strade sono due o si usa la fantasia o si usano strumenti gratuiti della rete wordtracker o goodkeywords dato che non uso questi strumenti, non posso approfondire, lascio a voi la possibilità di esplorare queste risorse.

  9. Inserire le parole chiavi in posizioni privilegiate

  10. Una volta trovate le parole chiavi rilevanti ovvero quelle con maggiore priorità il passo successivo è quello di inserirle mescolate nel testo del vostro sito, creando articoli ad hoc per lo scopo.
    Naturalmente per dare importanza alle parole e per far si che i motori di ricerca capiscano l’importanza di quello di cui stiamo parlando bisogna ripeterlo un certo numero di volte nel testo, inoltre le parole devono anche essere marcate. Questo agevolerà il lavoro dello spider.

    • Headlines e Titoli Il titolo è generalmente scritto in un formato di testo più grande e più visibile, è normale che questo è un fattore determinante per la nostra indicizzazione, i motori di ricerca individuano il titolo e lo mettono in risalto.
    • Text link Forse non tutti sanno che il risalto dato al titolo di un link sarà lo stesso che avrà la pagina di collegamento. Quindi evitate quegli orribili “clicca qui” ed utilizzate per i link dei testi completi esempio: “primo sito di ricerca al mondo
    • Meta dati del titolo. I metadata del titolo una volta inserirti appariranno nella barra del vostro browser. Sono molto importanti poichè contribuiscono a spiegare al livello SEO, quindi ai motori di ricerca, ciò che stiamo trattando. Sono talmente importanti che Google li inserisce accanto al titolo, questo è il posto giusto per inserire le parole chiavi più significative.
      Attenzione!!! I title metadata non si trovano nel “body” del vostro sito ma nel “header”.
    • Meta dati della Pagina. Ogni singola pagina gode di un campo di “DESCRIZIONE”. Dobbiamo assolutamente sfruttarlo al meglio. Il meta description oltre a fornire una breve descrizione della pagina, in alcune situazioni viene inserito nello snippet visibile nei risultati di ricerca. è pacifico che qui devono essere inserite le parole chiavi più importanti.
    • Testo della pagina Come dicevo in un precedente articolo il testo è RE, ripetere le parole chiavi più volte nell’articolo sicuramente vi porterà vantaggio nella vostra salita, Comunque fate molta attenzione a non infastidire il lettore, il testo deve essere sempre fluido e di facile comprensione.
    • URL PAGINA Se potete costruite i vostri URL (Indirizzo web) con la procedura URL SEO friendly la struttura dell’URL (indirizzo) della vostra pagina deve essere facile e possibilmente molto simile al titolo es: http://www.primosugoogle.com/seo-internazionale/ il titolo della pagina è proprio SEO internazionale.
    • Lo so il lavoro è lungo, ma un passo alla volta si va lontano, bisogna solo avere pazienza.
      ATTENZIONE!!! Tutte le parole chiavi devono essere fatte di testo e non di immagini per quanto possano essere intelligenti gli spider non potranno mai leggere un immagine, quindi scrivete, scrivete e scrivete se volete essere nei primi risultati dei motori di ricerca

  11. Assicuratevi che l’architettura del vostro SITO sia SEARCH FRIENDLY

  12. Dobbiamo entrare un po’ più nel tecnico del discorso, Naturalmente per fare SEO bisogna avere una buona conoscenza del linguaggio html magari un’infarinatura di PHP ASP e Java non guasta.
    Gli spider non leggono il sito come potrebbe fare un occhio umano. Gli spider decifrano il codice sorgente della pagina e ne ricavano del testo. Bisogna seguire alcune linee guida basi:

    • Ogni pagina deve essere raggiunta da un link di collegamento. Spesso gli spider fanno fatica a raggiungere i link dinamici specialmente se all’interno ci sono dei punti interrogativi “?”
      Sarebbe opportuno convertire URL dinamici tramite .htaccess e mod_rewrite.
    • Fate attenzione a non duplicare le pagine. Il copy-write per google è fondamentale, se si accorge che il vostro testo è copiato (e fidatevi se ne accorge) non vi inserirà mai in prima pagina o tra i primi risultati. I motori di ricerca storcono il naso quando trovano del testo copiato, anche se è un vostro testo e/o se si trova nella stesso sito, quindi fate attenzione a non duplicare gli i contenuti anche involontariamente es: pagine create ad ok per la stampa o per la condivisione.
    • Usate i tag di intestazione. I tag di intestazione standard sono H1, H2, H3, H4, H5 e H6 non abbiate paura di usarli , tenendo presente però che ci potrà solo essere un H1 per pagina.
    • Marcate le keywords. Individuate le parole chiavi marcatele Usate il bolt l’italic i COLORI, insomma date evidenza alle parole chiavi.
    • Tenete il vostro codice pulito. Troppi errori oltre a rallentare la vostra pagina possono mandare in confusione gli spider.
  13. Tenete sempre aggiornato il vostro SITO

  14. Google e gli altri motori di ricerca amano le nuove pagine. Tenete sempre la vostra mente attiva, portate idee nuove, aggiornate il vostro sito, il vostro blog o il vostro e-commerce, scrivete nuovi articoli, Recensite voi stessi, approfondite i temi trattati, più il vostro sito sarà aggiornato e più gli spider verranno a farvi visita e automaticamente scalerete la vetta. Purtroppo se lasciate il balia del tempo il vostro sito potrebbero servire mesi prima che gli spider vi prendano nuovamente in considerazione.

  15. Usate i social Network

  16. I social network influenzano molto i motori di ricerca, se i motori vi trovano perchè siete segnalati dai Social Network allora avete fatto bingo…
    I principali social Network sono Facebook, twitter, Google+ ed instagram.

  17. Siate pazienti, ma controllate costantemente i vostri passi

  18. Controllate costantemente i vostri successi ma sopratutto gli insuccessi cercate di apprendere il meglio dai vostri errori è fondamentale. Dopo ogni modifica analizzate i cambiamenti, ma abbiate pazienza e tanta, gli spider dei motori di ricerca possono metterci molto tempo prima di accorgersi dei cambiamenti sulle vostre pagine, purtroppo anche mesi. In 24/48 non riuscirete ad avere un risultato reale se prima tutti i server non si siano aggiornati e per questo ci vuole molto tempo.
    Quando otterrete qualche risultato o quando finalmente sarete riusciti ad arrivare primi in prima pagina su google il vostro lavoro non sarà finito. Il Web è un posto dinamico in continua evoluzione e pieno di competitors, quindi non abbassate mai la guardia.

  19. Godetevi il frutto del vostro lavoro

  20. Il lavoro di ottimizzazione del vostro sito non è una cosa semplice, ma neanche troppo complicata, ci vuole tempo, pazienza ed esperienza e quest’ultima te la puoi fare solo sporcandoti le mani e lavorando costantemente giorno e notte.
    Quando gli altri inizieranno a parlare di voi, quando arriveranno le prime condivisioni, quando sarete nei primi posti sui motori di ricerca, quando le visite sul vostro sito arriveranno copiose, dedicatevi 5 minuti a compiacere il vostro lavoro, perchè avete trovato la giusta strada e state lavorando bene.

Primo su Google - Chi siamo

Siamo una società di marketing digitale specializzati nel SEO - indicizzazione nei motori di ricerca. Il nostro obiettivo è quello di aiutare i nostri clienti a raggiungere GRANDI RISULTATI oltre a quello di consolidare il successo ottenuto.

Ci occupiamo di analisi WEB, SEO, SEM, PPC, Web Marketing, Web develop e web design.

Offriamo servizi SEO professionali che consentono ai siti web di aumentare in maniera tangibile il loro punteggio nelle ricerche organiche al fine di competere per le vette più alte della classifica dei motori di ricerca - anche quando si tratta di parole chiave altamente competitive.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Di più dal nostro blog

Guarda tutti gli articoli
Nessun Commento

Lascia un Commento